Eventi

Podio politico sul Clima

4 importanti incontri di discussione con alcuni candidati alle prossime elezioni cantonali ticinesi organizzati dal Movimento “Sciopero per il Clima

IL CLIMA AL GIORNO D’OGGI

Locarno:
Lunedì 25.03.2019
dalle 20:00 alle 22:30

Presso:
l’Aula Magna della SPAI di, Via alla Morettina 3
Moderatore dell’incontro
RAFFAELE SCOLARI
Ospiti: Romolo Pawlowski (PPD), Santiago Storelli (PS), Niccolò Salvioni (PLR), Matteo Buzzi (Verdi), Francesco Vitali (PC).

https://www.facebook.com/events/549400562213941/

ECONOMIA E CLIMA, CONCILIABILI?

Lugano:
Martedì 26.03.2019
dalle 20:00 alle 22:30

Presso:
l’Aula Magna del Liceo di Lugano 1, Viale Carlo Cattaneo 4
Modera l’incontro
LARISSA BISON
Ospiti: Jelmini Lorenzo (PPD), Carlo Zoppi (PS), Alex Farinelli (PLR), Daniele Casalini (Lega), Massimo Collura (Verdi), Matteo Poretti (MPS).

https://www.facebook.com/events/393639798084922/

CLIMA PARTITI A CONFRONTO

Bellinzona:
Mercoledì 27.03.2019
dalle 18:00 alle 21:00

Presso:
l’Aula Magna Scuole Nord a Bellinzona
Modera l’incontro RETO CESCHI
con la partecipazione di GIOVANNI KAPPENBERGER
Ospiti: Elia Frapolli (PPD), Laura Riget (PS), Sebastiano Gaffuri (PLR), Samantha Bourgoin (Verdi), Alessandro Lucchini (PC).

https://www.facebook.com/events/2126780127435681/

CLIMA, DAL LOCALE
AL GLOBALE

Mendrisio:
Giovedì 28.03.2019
dalle 20:00 alle 22:30

Presso:
l’Aula Magna del Liceo di Mendrisio, Via Agostino Maspoli
Modera l’incontro
FABIO DOZIO
Ospiti: Damiano Pasquali (PPD), Anna Biscossa (PS), Matteo Quadranti (PLR), Rolando Bardelli (Verdi), Simona Arigoni (MPS).

https://www.facebook.com/events/268803130720587/


Eventi

Petizione per il CLIMA

L’emergenza climatica, attestata ormai dall’intera comunità scientifica, costituisce una delle principali sfide cui devono rispondere oggi politica ed economia. Purtroppo, le risposte tardano ad arrivare e nella maggior parte dei casi sono largamente insufficienti a risolvere il problema alla radice: se entro il 2030 non si riusciranno a ridurre drasticamente le emissioni di gas serra nell’atmosfera, le conseguenze per il nostro pianeta saranno terribili.
Se non si può negare che la risposta a questa crisi deve essere globale e deve coinvolgere l’intera comunità internazionale, ciò non significa che si possa restare in un angolo ad aspettare che la soluzione piombi dal cielo. La mobilitazione studentesca e sociale di queste settimane è la dimostrazione dell’urgenza di un cambiamento radicale nelle politiche economiche, ambientali, energetiche e tecnologiche, anche nel nostro “piccolo” ma non
trascurabile Ticino.
Per le ragioni di cui sopra, i seguenti firmatari richiedono al Gran Consiglio della Repubblica e Cantone Ticino di agire al più presto per:

  1. Rendere gratuito l’utilizzo dei trasporti pubblici per i giovani in formazione.
  2. Ridurre la produzione di emissioni inquinanti da parte delle imprese ticinesi o operanti in Ticino, attraverso una regolamentazione ambientale più stringente e un intervento sulla fiscalità.
  3. Ridurre l’impatto ambientale degli enti pubblici, attraverso una modernizzazione delle strutture e una minore produzione di rifiuti.
  4. Trasferire il traffico merci su rotaia, in modo da diminuire il trasporto su gomma sull’asse Nord-Sud attraverso il Ticino.

Scaricate e raccogliete le firme